Il problema del Napoli si chiama Ancelotti

Lo scorso anno, dopo l'esonero di mister Ancelotti, scrissi un articolo dicendo - citando il filosofo Seneca - che «gran parte del progresso sta nella volontà di progredire». Ero tra quelli che vedeva in Ancelotti una possibilità per il Napoli, la possibilità di cambiare registro e iniziare una sorta di rivoluzione e compiere il definitivo … Leggi tutto Il problema del Napoli si chiama Ancelotti

Il bello del calcio in 15 tocchi. Maradona: l’imprevedibilità del genio

In 10 secondi, superando 6 avversari e toccando la palla 15 volte, Diego Armando Maradona mostra al mondo intero l’essenza del calcio. 15 tocchi in 60 metri. 15 tocchi e 10 secondi. Un lasso di tempo brevissimo, sfuggente, un impercettibile attimo ma, nello stesso tempo, così intenso da aprire al tifoso uno spazio immenso in … Leggi tutto Il bello del calcio in 15 tocchi. Maradona: l’imprevedibilità del genio

Un “tuffo” nella storia del Napoli: ricordi, passione…e un po’ di filosofia A colloquio con Umberto Chiariello

La rubrica A colloquio con..., spazio calcio, si arricchisce di un altro contributo: dopo aver intervistato Peppe Iannicelli, propongo ai lettori del mio blog questa interessante intervista al dott. Umberto Chiariello, giornalista professionista, conduttore radiofonico, nonché conduttore ed ideatore della trasmissione Campania Sport (Canale 21). Dott. Chiariello, vorrei iniziare questo nostro incontro, chiedendo di delinearci … Leggi tutto Un “tuffo” nella storia del Napoli: ricordi, passione…e un po’ di filosofia A colloquio con Umberto Chiariello

Il Napoli (tra Ancelotti e Gattuso), la questione Var, il campionato italiano, calciosofia. A colloquio con Peppe Iannicelli

Peppe Iannicelli è un giornalista professionista con la passione per la comunicazione. È presente in tv (in trasmissioni come Campania Sport o Supersport 21 sull’emittente televisiva Canale 21), nella carta stampata, sul web, in radio (come Radio Marte), nell’editoria, nella presentazione di eventi e manifestazioni, nelle aule. Dott. Iannicelli, vorrei cominciare il nostro incontro dal … Leggi tutto Il Napoli (tra Ancelotti e Gattuso), la questione Var, il campionato italiano, calciosofia. A colloquio con Peppe Iannicelli

Calciosofia. Quando la filosofia incontra il calcio

Partiamo da un fatto: molti filosofi si sono interessati al calcio e hanno amato questo giuoco. Facciamo qualche esempio. Jean Paul Sartre (1905-1980) diceva che «Il calcio è una metafora della vita», cogliendo, forse, in questo gioco l’immagine dello sforzo che ogni uomo fa, nella sua vita, per raggiungere un obiettivo. Un altro filosofo del … Leggi tutto Calciosofia. Quando la filosofia incontra il calcio

La mediocrità sta uccidendo il calcio…e non solo

La questione "tecnologia" in Italia mostra ancora una volta quanto mediocre sia il sistema calcio; e per sistema intendo non solo le strutture che lo compongono, ma tutto ciò che circonda queste strutture: dagli impianti ai tifosi. Le sterili polemiche, gli insulti, i nemici da odiare, le ripicche. Fa tutto parte di un sistema che … Leggi tutto La mediocrità sta uccidendo il calcio…e non solo

L’arrivo del comandante, il fantasma del 4-3-3 e l’ossessione bianco-nera

La prossima partita, Napoli-Juventus, dovrà certificare lo stato di salute del Napoli: guarigione o malattia cronica? La coppa ci ha detto di un Napoli ordinato e applicato, soprattutto in fase difensiva. E non è una novità. Come ho avuto modo di dire, il Napoli, al di là del modulo, ha mostrato svariate volte le sue … Leggi tutto L’arrivo del comandante, il fantasma del 4-3-3 e l’ossessione bianco-nera

Sofferenza e sacrificio. In coppa il Napoli mostra che il problema è l’applicazione, non il modulo

Il Napoli, contro i "leoni" della Lazio ("leoni" è la metafora usata, su Instagram dal buon Ciro dopo la partita), ha fatto la sua partita ordinata, una partita di sofferenza e sacrificio. Parole d'ordine: sofferenza e sacrificio. Ciò che ha colpito, oltre alla splendida giocata di Insigne al 2' minuto di gioco, è stata l'applicazione … Leggi tutto Sofferenza e sacrificio. In coppa il Napoli mostra che il problema è l’applicazione, non il modulo