Ritratti di filosofi: Agostino d'Ippona. Ordo amoris e ginnastica del desiderio

Agostino nacque a Tagaste (oggi Suq-Ahras in Algeria) il 13 novembre del 354, quando all’interno dell’Impero romano infuriavano cruente lotte. Morì ad Ippona (oggi Annaba in Algeria) il 28 agosto del 430. Per presentare questa figura così importante per la storia del pensiero e della cristianità, non possiamo non far riferimento alle Confessioni, opera in … Leggi tutto Ritratti di filosofi: Agostino d'Ippona. Ordo amoris e ginnastica del desiderio

Ordo amoris. Dalle intuizioni del senso morale alla formalizzazione metafisica

Il modo di procedere della scienza è contraddistinto dal passaggio da ciò che noto e certissimo (che possiamo definire “esperienza originaria”) a ciò che è meno noto e che può essere dedotto dalle premesse (cfr Aristotele, Analitici secondi, 72 a 7; Etica Eudemia, I, 6, 1216 b 25 – 1217 a 15). Lo spiega bene … Leggi tutto Ordo amoris. Dalle intuizioni del senso morale alla formalizzazione metafisica

Political ethics. The necessity of a metaphysical foundation

L'articolo che propongo agli amici di Briciole filosofiche è una breve, ma acuta riflessione di filosofia politica. L'autore, Mario Padovano, mostra la necessità, anche per l'etica politica, della scienza metafisica: ogni discorso politico e sulla politica non può, infatti, prescindere da alcune verità morali e non può far a meno di alcuni valori che permettono … Leggi tutto Political ethics. The necessity of a metaphysical foundation

Ordo amoris. “Da uomini nobili, nobili azioni”: il bene e la virtù dell’amicizia

Quando si parla di amicizia si fa riferimento ad un valore che mette in primo piano la relazione tra soggetti, tra un io e un tu. L'amicizia, infatti, si presenta come un valore indispensabile per i rapporti interpersonali e per la società stessa: essa riguarda il bene proprio dell’uomo e la sua crescita nella virtù … Leggi tutto Ordo amoris. “Da uomini nobili, nobili azioni”: il bene e la virtù dell’amicizia

Ordo amoris. Etica e metafisica: la necessità del Fondamento

L’esperienza morale è l’intuizione – previa ad ogni riflessione critica e sistematica e ad ogni dialettica – del dovere che il soggetto ha in relazione con l’esercizio della sua libertà nella situazione, storica e quindi sociale, nella quale si trova. La riflessione sulla coscienza morale, sulla propria libertà, sull’intuizione immediata di princìpi morali universalmente validi, … Leggi tutto Ordo amoris. Etica e metafisica: la necessità del Fondamento

Ordo amoris. Alterità e obbligazione morale: la regola-base della dimensione intersoggettiva

La rubrica Ordo amoris tratta oggi della questione morale per eccellenza: il rapporto con gli altri. La nozione di alterità è infatti fondamentale e riguarda tutte le persone, quindi non solo il rapporto tra gli uomini, ma anche il rapporto con Dio, che si potrebbe definire l’Altro per eccellenza. Come osserva acutamente Livi, «il senso … Leggi tutto Ordo amoris. Alterità e obbligazione morale: la regola-base della dimensione intersoggettiva

Ordo amoris. Libertà e responsabilità: l’uomo e la legge morale

Nell'articolo precedente della rubrica Ordo amoris, ho elencato i concetti fondamentali del senso morale. In questa nuova puntata, parlerò dei primi due: libertà e responsabilità. Partiamo da una premessa importante. Quando l’io si accorge della presenza di enti analoghi a sé, diviene consapevole allo stesso tempo che i rapporti con questi sono di altra natura … Leggi tutto Ordo amoris. Libertà e responsabilità: l’uomo e la legge morale

Ordo amoris. I concetti fondamentali del senso morale: libertà, responsabilità, alterità, obbligazione morale

I rapporti tra persone sono – come ho detto in altri articoli – di carattere morale e riguardano non solo gli uomini tra di loro (da cui il discorso necessario sulla famiglia e la società), ma anche il rapporto uomo-Dio (aspetto morale della religione o aspetto religioso della morale). Questi rapporti permettono di parlare di … Leggi tutto Ordo amoris. I concetti fondamentali del senso morale: libertà, responsabilità, alterità, obbligazione morale

Ordo amoris. La persona: “quanto di più nobile c’è in tutto l’universo”

Quando si usa l’espressione “rapporto morale” si suole indicare una relazione o un legame che vede protagonisti non due cose o due animali, ma due soggetti liberi. Sul piano fisico, per esempio, le relazioni sono contraddistinte dalla mera necessità, dalla determinazione; al contrario il piano morale vede al suo centro la libertà del soggetto che … Leggi tutto Ordo amoris. La persona: “quanto di più nobile c’è in tutto l’universo”

Ordo amoris. Le virtù dianoetiche: il retto comportamento della ragione

Un'altra puntata della rubrica Ordo amoris: il nostro viaggio continua con le virtù dianoetiche. L’arte o tecnica qui deve essere intesa non come il semplice fare o produrre, ma come il saper fare o produrre: l’accento va posto su quel “saper” che si riferisce alla capacità di un individuo di riuscire, tramite un buon ragionamento, … Leggi tutto Ordo amoris. Le virtù dianoetiche: il retto comportamento della ragione