Antonio Livi: senso comune, metafisica e fede nella Rivelazione. Parte quarta: senso comune e fede.

È possibile cogliere l’importanza della teoria del senso comune di Livi anche in un altro ambito della conoscenza, quello per mezzo della testimonianza. La filosofia del senso comune mostra come quei giudizi esistenziali siano alla base anche dell’atto di fede, la condizione di possibilità dello stesso. Non a caso nell’enciclica Fides et ratio Giovanni Paolo … Leggi tutto Antonio Livi: senso comune, metafisica e fede nella Rivelazione. Parte quarta: senso comune e fede.

Antonio Livi: senso comune, metafisica e fede nella Rivelazione. Parte seconda: il contenuto del “senso comune”

A questo punto è opportuno soffermarsi sui diversi giudizi esistenziali che vanno a costituire il senso comune nella dottrina liviana, bisogna cioè chiarire il contenuto del senso comune come presupposto di ogni altra forma di conoscenza. Secondo la proposta del filosofo toscano il senso comune è composto da cinque giudizi esistenziali. L’evidenza dell’esserci e del … Leggi tutto Antonio Livi: senso comune, metafisica e fede nella Rivelazione. Parte seconda: il contenuto del “senso comune”

La dimostrabilità dell’esistenza di Dio in Tommaso d’Aquino/Parte seconda

Il tipo di evidenza dell’esistenza di Dio e la sua dimostrabilità Se non è una evidenza per se nota quoad nos allora sarà una evidenza per aliud nota quoad nos. Questa è la tesi tomistica. Tuttavia, se prima il problema era l’ontologismo adesso è il fideismo, almeno il fideismo dell’epoca: la stessa esistenza di Dio … Leggi tutto La dimostrabilità dell’esistenza di Dio in Tommaso d’Aquino/Parte seconda

La dimostrabilità dell’esistenza di Dio in Tommaso d’Aquino/Parte prima

Confutazione della tesi che non si può dimostrare l’esistenza di Dio Nella Summa theologiae San Tommaso d’Aquino dice: «Respondeo dicendum quod contingit aliquid esse per se notum dupliciter, uno modo, secundum se et non quoad nos; alio modo, secundum se et quoad nos» (I, q. 2, a. 1, co.). In questo luogo l’Angelico fa una … Leggi tutto La dimostrabilità dell’esistenza di Dio in Tommaso d’Aquino/Parte prima

La dimostrabilità dell’esistenza di Dio in Tommaso d’Aquino/Premessa

Propongo ai lettori di Briciole filosofiche questo interessante articolo di Mario Padovano sulla possibilità della dimostrazione dell'esistenza di Dio nell'opera di Tommaso d'Aquino. In questa prima pubblicazione, il lettore troverà le premesse dell'argomentazione nonché l'importanza del tema in rapporto all'atto di fede. Alla premessa seguiranno: una prima parte in cui l'Autore si soffermerà «sulla confutazione … Leggi tutto La dimostrabilità dell’esistenza di Dio in Tommaso d’Aquino/Premessa

Ritratti di filosofi. Georg Wilhelm Friedrich Hegel: raccontare la storia dello Spirito

Il complesso quanto affascinante itinerario hegeliano, sin dal suo inizio, cerca di giungere all'elaborazione di un pensiero in grado di «incidere sulla vita degli uomini» (Lettera a Schelling, 2 novembre 1800) e di superare, allo stesso tempo, tutte le divisioni e le lacerazioni della c.d. età moderna. In questo senso, seguire l'evoluzione del pensiero di … Leggi tutto Ritratti di filosofi. Georg Wilhelm Friedrich Hegel: raccontare la storia dello Spirito

In uscita. La conoscenza intellettiva dei singolari e il fondamento critico del realismo di M. Del Grosso

Dalla "postfazione": Il lavoro di Massimiliano Del Grosso (per ulteriori informazioni clicca qui; anche in versione Kindle) ha il pregio di condurci all’interno del processo conoscitivo e apre la strada ad una più profonda riflessione sullo spinoso problema del rapporto senso-intelletto, singolare-universale. E lo fa camminando su un doppio binario: il primo, di carattere storico, … Leggi tutto In uscita. La conoscenza intellettiva dei singolari e il fondamento critico del realismo di M. Del Grosso

Il “Discorso sul metodo”. Il viaggio intellettuale di René Descartes

Propongo ai lettori di Briciole filosofiche questo interessante articolo sul filosofo francese René Descartes: un viaggio nell'opera più rappresentativa del padre della modernità [Giovanni Covino]. Quest’opera di René Descartes, noto anche come Cartesio (latinizzazione del cognome francese), è un testo che possiamo davvero intendere anche come l’avventura di un intellettuale nei sentieri del pensiero, alla … Leggi tutto Il “Discorso sul metodo”. Il viaggio intellettuale di René Descartes

I classici del pensiero…“in briciole”. La Metafisica di Aristotele: il motore immobile.

La Metafisica di Aristotele (384-322) è senza alcun dubbio una delle opere filosofiche più conosciute e tra quelle che hanno maggiormente influenzato la storia del pensiero occidentale. L’opera si compone di 14 libri e si apre con un excursus storico-teoretico in cui l’Autore espone le teorie dei suoi predecessori (è il primo testo di storia … Leggi tutto I classici del pensiero…“in briciole”. La Metafisica di Aristotele: il motore immobile.

Omne quod movetur ab alio movetur. Dagli enti mutevoli al Motore immobile

Il lettori di Briciole filosofiche hanno avuto già modo di incontrare articoli sull'esistenza del primo principio. Ho dedicato diverse pagine a questo importante argomento filosofico. Ora propongo una breve, ma sottile analisi del tema di M. Padovano: l'Autore mostra la necessità del primo principio partendo dalle riflessioni sempre attuali di Aristotele e Tommaso d'Aquino [Giovanni … Leggi tutto Omne quod movetur ab alio movetur. Dagli enti mutevoli al Motore immobile