Ordo amoris. “Da uomini nobili, nobili azioni”: il bene e la virtù dell’amicizia

Quando si parla di amicizia si fa riferimento ad un valore che mette in primo piano la relazione tra soggetti, tra un io e un tu. L'amicizia, infatti, si presenta come un valore indispensabile per i rapporti interpersonali e per la società stessa: essa riguarda il bene proprio dell’uomo e la sua crescita nella virtù … Leggi tutto Ordo amoris. “Da uomini nobili, nobili azioni”: il bene e la virtù dell’amicizia

Ordo amoris. La prudenza: “auriga virtutum”

La prudenza è la prima delle quattro virtù cardinali, è la retta ragione che stabilisce le cose da farsi. I medievali dicevano: «prudentia est auriga virtutum», proprio per evidenziarne l’importanza. Essa – come spiega Tommaso – porta non solo «a ben deliberare intorno a ciò che interessa tutta la vita di un uomo», ma anche … Leggi tutto Ordo amoris. La prudenza: “auriga virtutum”

Ordo amoris. La pratica delle virtù come realizzazione del fine

Come ho spiegato in un mio recente lavoro, la realizzazione della propria vita non è un qualcosa di già dato. Con il buon uso della libertà, l’essere umano può realizzarsi: la pratica delle virtù è il mezzo per raggiungere il proprio fine, il mezzo per realizzarsi come persona. «Avendo una natura, essendo costituito in un … Leggi tutto Ordo amoris. La pratica delle virtù come realizzazione del fine