Il “gusto” della sapienza. In ricordo di Antonio Livi (25 agosto 1938 – 2 aprile 2020)

Incontrai per la prima volta Mons. Antonio Livi durante un convegno a Foligno sul tema La metafisica della mistica. La prima impressione è stata quella di ascoltare non solo un professore di filosofia e di teologia, ma di ascoltare un uomo e un sacerdote innamorato della sapienza. Parlava sempre del gusto della sapienza…

Questa prima impressione è stata, poi, confermata nel corso degli anni: da quel momento, infatti, ho avuto modo di conoscere sempre più Antonio Livi e ho avuto la fortuna – e ringrazio Dio per questo – di essere stato uno dei suoi collaboratori (con l’Editore Leonardo da Vinci, ma non solo).

Ho trovato – come dicevo – una persona con cui parlare e parlare di qualsiasi argomento: ricordo, con piacere, non solo le nostre “chiacchierate filosofiche”, ma anche le nostre “dispute calcistiche” (era un tifoso “appassionato” della Fiorentina).

La sua produzione filosofica e teologica è vastissima. Qui vorrei ricordare solo due argomenti, a mio giudizio, fondamentali:

  • ha sviluppato, raccogliendo la ricca eredità del passato, la nozione di senso comune – inteso come insieme organico di certezze che nessuna “conoscenza seconda” può escludere – e lo ha posto alla base del suo sistema di logica aletica;
  • ha riflettuto sempre sul tema del rapporto cristianesimo-filosofia, approfondendo le intuizioni del suo maestro Étienne Gilson (ma anche di altri filosofi come Jacques Maritain), mostrando la non-contraddittorietà della nozione di «filosofia cristiana» e, di conseguenza, la razionalità della fede cristiana.

Ho tantissimi ricordi di Antonio Livi, e custodirò i numerosissimi insegnamenti.

Ora, vorrei concludere condividendo una delle ultime “riflessioni”, un pensiero scritto e inviatomi poco dopo aver scoperto la terribile malattia che lo ha costretto a letto e contro cui ha lottato poco più di un anno. Mi sembra questo il modo migliore per ricordare il “gusto” della sapienza, quel “gusto” di cui sempre parlava:

«Molta della sofferenza che ci infliggiamo è legata al fatto che non vogliamo vivere il momento presente. Preferiamo tormentarci nel passato oppure avere timore per il futuro, ma sfuggiamo in questo modo l’unico momento vero che ci è dato vivere, legato al nostro oggi, al qui ed ora. Recentemente ho vissuto un momento delicato legato a delle ragioni di salute. La grande ansia che ho provato mi ha fatto riflettere su un qualcosa che ha valenza metafisica: molta della sofferenza che ci infliggiamo è legata al fatto che non vogliamo vivere il momento presente.

Ieri non esiste più, è passato e non torna; domani, chi lo può prevedere veramente? Certo dobbiamo fare tesoro del passato ed essere previdenti per il futuro, per quello che è possibile: ma angosciarci per essi? Il libro del Qoelet ci mette in una giusta prospettiva: “Per ogni cosa c’è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo”».

Antonio Livi

Con gratitudine e affetto, Giovanni Covino


Antonio Livi

25 agosto 1938 – 2 aprile 2020

3 pensieri su “Il “gusto” della sapienza. In ricordo di Antonio Livi (25 agosto 1938 – 2 aprile 2020)

  1. Caro Monsignor Livi,
    apprendo adesso della sua morte -avvenuta poche ore fa – e prego per la sua anima.
    Ma credo che lei abbia già raggiunto il Paradiso: le sofferenze dell’ultimo anno, in particolare, l’avranno certamente “purificata”.

    Ora che è in Cielo e vede NITIDO tutto ciò che da grandissimo Teologo ha scritto NON SI DIMENTICHI DI NOI ancora pellegrini quaggiù.

    Ci aiuti a combattere la “buona battaglia” per la Verità, che è Cristo, così come ha fatto lei nella sua vita di Sacerdote, Teologo e Filosofo. Ed anche editore, che è importante.

    A Dio!

    "Mi piace"

  2. Pingback: Antonio Livi: senso comune e metafisica. In ricordo di un maestro | Briciole filosofiche

  3. Pingback: Antonio Livi: Fede e teologia. In ricordo di un maestro/2 | Briciole filosofiche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...